La Contabilizzazione INDIRETTA è utilizzata per impianti a distribuzione verticale o colonne montanti (tipici negli edifici costruiti fino a fine anni ‘80): la distribuzione è costituita da un doppio anello (mandata e ritorno) alla base dell’edificio, da cui si diramano le colonne montanti che corrono verticalmente verso la copertura e alimentano i vari radiatori posti sulla verticale ad ogni piano dell’edificio.
La contabilizzazione del calore indiretta è la misura del calore erogato dai corpi scaldanti, determinata indirettamente, attraverso la misura dei loro parametri di funzionamento e la conoscenza delle loro potenze nominali. In questi impianti i sistemi di contabilizzazione di calore, s’installano senza alcuna opera muraria e sono composti principalmente da due apparecchiature:
1) Il Ripartitore di calore (contabilizzazione indiretta)
2) La Valvola Termostatica
Lo scopo del ripartitore è quello di “contare” l’energia termica ceduta dal termosifone all’ambiente locale, e la valvola termostatica permette di regolare (grazie ad un sensore di temperatura incorporato) la temperatura ambiente desiderata e impostata dall’utente. Le letture saranno raccolte ed inviate al sistema di gestione per la fatturazione tramite il dispositivo di telelettura MiDoMet e al software di analisi e visualizzazione MiDoMet Soft

Ripartitori di calore

Il ripartitore rileva la quantità di calore emessa e comunica i dati alla centralina MiDomet

La valvola termostatica, consente di regolare con precisione la temperatura di ogni ambiente, ottenendo così un comfort ideale per tutta la settimana abbinato ad una drastica riduzione dei consumi energetici.